Malinconia e creatività: attivarsi nel dolore

Malinconia e creatività sono due facce della stessa medaglia. Sulla base di ricostruzioni storiche, molti artisti contemporanei e del passato tra cantanti, (Fabrizio De André), pittori (Van Gogh, Munch) e poeti (Giacomo Leopardi) passando per attori (Vittorio Gassman) e filosofi (Arthur Schopenhauer), sono risultati leggermente depressi e malinconici. Nell’articolo dello psichiatra Eugenio Borgna “La malinconia e l’esperienza creativa” troviamo un’interrogazione sui rapporti che Read More …

La morte cambia la vita: esperienze di premorte

La morte cambia la vita e le dà nuove prospettive. Nel periodo storico che stiamo vivendo è quasi impossibile non pensare alla morte. Stiamo difendendo, proteggendo la vita e questo dovrebbe portarci a riflettere su cos’è veramente la morte. In un’intervista degli anni novanta Franco Battiato diceva: <<Se in vita non fai nulla che ti Read More …

Nulla succede per caso: coincidenze opportunità di crescita

Nulla succede per caso propone un approccio romanzesco alla sincronicità. Hopcke, psicoterapeuta di area junghiana, mutua proprio da Jung il concetto di sincronicità e lo declina aiutandosi con i moltissimi racconti che gli hanno fatto negli anni le persone più diverse. Nulla succede per caso introduce il concetto di coincidenza: soltanto un qualcosa di esterno dalla storia riuscirebbe a richiamare l’attenzione del personaggio Read More …

L’Espressionismo di Munch: personaggi involucri di passioni

Uno dei primi e più significativi esponenti della pittura espressionista europea è senza dubbio Edvard Munch; il cui influsso fu determinante anche per le successive esperienze tedesche e austriache. In lui, infatti, si ritrovano tutti i temi sociali e psicologici del tempo: dall’incertezza del futuro alla disumanizzazione della società borghese, dalla solitudine umana al tragico Read More …

Brazil: sogni infranti e giochi di potere mentre suona la felicità

Brazil è un film di Terry Gilliam del 1985 che s’inquadra in una fantascienza atipica e surreale di stampo kafkiano che fonde assieme commedia, tragedia, noir e fantascienza come mai era accaduto prima. Il film è una satira spietata contro la burocrazia e la massificazione dell’individuo con sprazzi di assoluta genialità e di “preveggenza” allora impensabili per quegli anni. Il merito Read More …